Teatro G. da Udine, spettacoli e prenotazioni

Acquisto biglietti

  • La prevendita per gli spettacoli d’autunno inizierà martedì 29 settembre sarà aperta a tutti.
  • I biglietti e i titoli d’accesso (anche gratuiti) sono nominali e non cedibili, pertanto per ogni biglietto acquistato, verrà richiesto di indicare Cognome, Nome, numero telefonico, e-mail dell’acquirente.
  • I dati personali raccolti verranno conservati per 14 giorni dalla data dell’evento;
  • I posti a sedere prevedono un distanziamento tra uno spettatore e l’altro di almeno 1 metro sia frontalmente che lateralmente. E’possibile la vendita di coppie di posti per appartenenti allo stesso nucleo familiare, i conviventi e le persone che in base alle disposizioni vigenti non sono soggette a distanziamento interpersonale. Dunque sarà d’obbligo segnalare anche se i posti devono essere prenotati a coppie o singolarmente.
  • Nel rispetto delle indicazioni delle linee guida, si privilegia la prenotazione e pagamento a distanza.  Per evitare passaggi in biglietteria il pagamento potrà essere fatto tramite bonifico bancario, carta di credito (con link sicuro inviato direttamente dalla nostra banca) o con i voucher dei clienti che dovranno essere allegati alla mail di richiesta prenotazione.
  • Le prenotazioni avverranno come in passato, via mail previa compilazione di un modulo che dovrà essere molto dettagliato e che invieremo corredato da note su come compilarlo.
  • Ricordiamo che non potremo accettare pagamenti tramite App18 e Carta Docente. Gli insegnanti o i diciottenni che volessero pagare con tali bonus, dovranno contattare personalmente la biglietteria, recandosi o meglio ancora richiedendo il biglietto elettronico.
  • Altra novità per il pubblico che forse nel caso delle Associazioni potrebbero rendere difficoltosa la raccolta delle prenotazioni, sta nella scontistica del 15, 20 o 25% a seconda del numero di spettacoli acquistati contestualmente per singolo richiedente. Quest’anno non ci sarà un prezzo scontato legato all’acquisto esclusivo di un settore bensì una riduzione applicata a prescindere. Ecco perché non viene riportata una tabella unica come fatto in passato con i biglietti tempi unici.